Aprire un’attività commerciale per Vivere alle Canarie

Lavorare alle Isole Canarie e aprire un’attività

 

Negli ultimi tempi quello di aprire un’attività commerciale per vivere alle Canarie è diventato per noi italiani un obiettivo piuttosto ambito. I motivi sono, oltre al clima bellissimo tutto l’anno e le spiagge meravigliose, il desiderio di fuggire dalla crisi economica e, soprattutto, le basse tassazioni rispetto a quelle del nostro Paese. Se si è interessati ad una simile soluzione, occorre agire con il giusto spirito imprenditoriale, senso degli affari e con la perfetta conoscenza della burocrazia locale e dei requisiti richiesti.

 

Tassazione presente alle Canarie

 

Le tasse a cui si è soggetti avendo un’attività commerciale alle Canarie sono davvero minime. Mentre in Spagna la tassazione è del 34%, nelle isole è pari solo al 4%. Le ragioni di questo enorme vantaggio sono dovute alla scelta del governo spagnolo di sostenere le Canarie, caratterizzate da un’economia di sussistenza, incrementando il turismo. Iniziare un’attività commerciale nell’arcipelago prevede una procedura assai simile a quella italiana. Infatti i tempi burocratici si aggirano sui 3 mesi, soprattutto per attività di ristorazione, che richiedono le autorizzazioni igieniche e sanitarie.

 

Vivere nell’arcipelago delle Canarie

 

In quanto cittadino europeo, un italiano può vivere tranquillamente nelle Isole Canarie senza particolari permessi. Tuttavia è necessaria l’iscrizione all’Ufficio per gli Stranieri (Oficina de Extranjeros) e dichiarare la propria presenza Registro Generale degli Stranieri (Registro Central de Extranjeros) entro 90 giorni dall’arrivo. Inoltre per aprire un’attività commerciale bisogna richiedere, presso la Polizia, il NIE (Nùmero de Identificatiòn de Extranjeros), un tipo di codice fiscale spagnolo.

Aprire un'azienda e Vivere alle Canarie

Impresa individuale e società

 

Innanzitutto occorre decidere la denominazione della ditta e scegliere se l’impresa deve essere individuale oppure una società. Se si intende aprire un’attività modesta, l’impresa più semplice è Empresario Individual, che non necessita di nessun investimento. L’iter per aprire un’impresa individuale comincia registrandosi per pagare l’imposta IAE (Impuesto de Actividades Econòmicas). Quindi occorre dichiarare l’inizio dell’attività (Declaraciòn Censal de Inicio de Actividad). Infine bisogna registrarsi per l’assistenza sanitaria e la previdenza sociale (Seguridad Social). I tipi si società principali, simili a quelle italiane, comprendono: Sociedad Anònima (tipo la nostra S.p.A.), Sociedad de Responsabilidad Limitada (SRL), Sociedad Limitada Nueva Empresa (SLNE).

 

Inizio dell’attività commerciale alle Canarie

 

Nel caso in cui si rilevi un’attività già avviata e non si effettui nessuna variazione, è possibile cominciare dopo aver semplicemente presentato una dichiarazione. Se si intende aprire un esercizio che prevede la somministrazione di alimenti e bevande, bisogna essere ovviamente soggetti ad un regolamento igienico-sanitario. Tale regolamento è molto simile a quello del nostro Paese e riguarda aspetti come l’ampiezza in metri quadri in relazione alle preparazioni e somministrazioni, l’altezza dei locali, il tipo di attrezzature impiegate nelle cucine. È bene comunque diffidare di attività rilevabili per soli 10 o 20.000 euro perché spesso i proprietari non ne ricavavano grandi profitti.

 

Consigli sul tipo di attività da aprire alle Canarie

 

 Nonostante molti italiani abbiano scelto di aprire un esercizio di ristorazione oppure un bar, non è detto che sia sempre la migliore soluzione. Infatti in queste zone turistiche sovente l’offerta di questo tipo di locali è superiore alla domanda. È consigliabile quindi, per avere successo, aprire un’attività originale e che si distingua dal resto, che risponda ad un bisogno del pubblico e lo soddisfi. Inoltre soggiornare alle Canarie per almeno 3 mesi prima di decidere sarà molto utile per effettuare una personale ricerca di mercato. Alcuni esempi di attività promettenti possono essere quelle che riguardano lo sport, l’ambiente, i servizi a persone ed imprese, le lingue, la tecnologia e l’informatica.

Per info su come trasferirsi e vivere alle Canarie: www.canarieperte.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *